INCIPIT DEL MARTEDI’

Avevo trentasette anni, ed ero seduto a bordo di un Boeing 747. Il gigantesco velivolo aveva cominciato la discesa attraverso densi strati di nubi piovose, e dopo poco sarebbe atterrato all‟aeroporto di Amburgo. La fredda pioggia di novembre tingeva di scuro la terra trasformando tutta la scena, con i meccanici negli impermeabili, le bandiere issate …

Leggi tutto INCIPIT DEL MARTEDI’

Incipit del Martedì <3

<< All'inizio di un luglio straordinariamente caldo, verso sera, un giovane scese per strada dallo stanzino che aveva preso in affitto in vicolo S., e lentamente, come indeciso, si diresse verso il ponte K. Sulle scale riuscì a evitare l'incontro con la padrona di casa. Il suo stanzino era situato proprio sotto il tetto di …

Leggi tutto Incipit del Martedì ❤

INCIPIT DEL MARTEDI’

  Nel tardo inverno dei miei sedici anni mia madre ha deciso che ero depressa, presumibilmente perché non uscivo molto di casa, passavo un sacco di tempo a letto, rileggevo infinite volte lo stesso libro, mangiavo molto poco e dedicavo parecchio del mio abbondante tempo libero a pensare alla morte. Sugli opuscoli che parlano di …

Leggi tutto INCIPIT DEL MARTEDI’

INCIPIT DEL MARTEDI’

Alice, dove sei? Strana bambina, antica Alice, presta il tuo sogno: Basta con le moderne narrazioni, Vorrei seguirti col riso e col bagliore: Stanco sono, stasera, di santi e peccatori. Noi siamo amici da quando Lewis e il vecchio Tenniel Ti immortalarono in rosso e oro. Vieni! Il tuo candore è una primavera perenne: Fammi …

Leggi tutto INCIPIT DEL MARTEDI’

L’INCIPIT DEL MARTEDÌ

Cominciò la sua nuova vita tirandosi in piedi, circondato da un buio freddo e da un’aria viziata, che sapeva di polvere. Udì un rumore sferragliante, metallico. Un fremito violento scosse il pavimento sotto i suoi piedi. Il movimento improvviso lo fece cadere. Poi si trascinò all’ indietro, a gattoni, con la fronte imperlata di sudore …

Leggi tutto L’INCIPIT DEL MARTEDÌ

L’INCIPIT DEL MARTEDÌ

“otairauqitnA ilodnairoC odarroC olraC eralotiT Questa scritta stava sulla porta a vetri di una botteguccia, ma naturalmente così la si vedeva solo guardando attraverso il vetro dall'interno del locale in penombra. Fuori era una fredda, grigia giornata novembrina e pioveva a catinelle. Le gocce di pioggia correvano giù lungo il vetro, sopra gli svolazzi delle …

Leggi tutto L’INCIPIT DEL MARTEDÌ

Incipit del Martedì

Era una giornata fredda e luminosa di aprile e gli orologi segnavano le tredici. Calcando bene il mento contro il petto per ripararsi dal ventaccio, Winston Smith s’infilò in fretta nel Caseggiato della Vittoria attraverso la porta a vetri, non abbastanza in fretta però da impedire che un mulinello di polvere grossa entrasse insieme a …

Leggi tutto Incipit del Martedì